Home » Blog » VRAY 1.2 test

VRAY 1.2 test

Inizia il cammino per svelare i misteri di VRAY 1.2 per Cinema 4D 11.5, forse il più potente motore di rendering per Cinema 4D!
Iniziamo col dire che una delle cose più impressionanti di VRAY è la velocità di rendering in considerazione dei risultati che si ottengono. Ma facciamo un esempio concreto:

Questa immagine, ad esempio, di dimensioni 1280×720 è stata renderizzata in 1 minuto e 48 secondi per frame da un Quad Core 9550 con 4GB di ram. (A breve sarà possibile scaricare lo stage per i vostri rendering).
Ciò che va subito detto, trovandosi per la prima volta davanti a VRAY 1.2, è l’elevatissimo numero di settaggi possibile del motore. Essendo infatti un motore che genera un rendering fisico dei fotoni e quindi un’illuminazione più realistica, è facile intuire quante siano le potenzialità sfruttabili.

Ed è proprio qui che inizia il bello: se pensate che in VRAY 1.2 la telecamera funziona proprio come una macchina fotografica (e quindi semplificando come l’occhio umano) il mio consiglio per iniziare ad affrontare questo programma è quello di immaginare la vostra scena proprio come la vedreste attraverso il vostro obiettivo. Riflettere sull’esposizione, sul tempo di scatto e ovviamente sull’illuminazione.
Rimanete quindi connessi per continuare insieme questo cammino, a breve troverete disponibile il settaggio di questa scena e veri e propri preset per il rendering veloce ed efficace delle vostre scene!
Alessandro Boncio

Share: Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

×